I bambini possono attendere

Leggo il bel Buonorgiono di Gramelli dove si parla della sentenza della Cassazione che stabilisce che un clandestino non può restare in Italia anche se suo figlio frequenta la scuola.
Che la nostra società non sia pro infanzia e giovani è un dato ormai assodato; perfino la Chiesa in questo campo pecca in maniera scandalosa (vedi scandalo dei preti pedofili).
Ma stabilirlo anche per legge è un fatto veramente grave e dovrebbe sollevare una protesta dal profondo della nostra stessa umanità.
GesÚ maledice chi osa fare del male o dare scandalo ai bambini e molti di loro ci sorpassano in quanto a umanità e sensibilità.
Per molti di noi i bambini vengono sempre dopo; dopo i nostri piaceri, i nostri hobby, le nostre passioni.
Triste e disperata quella societĂ  che non ama il proprio futuro.
 

Comments are closed.