Posts Tagged ‘religione’

Ipazia assassinata 1600 anni fa

Wednesday, March 8th, 2017

Ipazia di Alessandria è stata tante cose. Quel che è certo è che è stata brutalmente assassinata da fanatici cristiani, ispirati dal vescovo Cirillo; che personalmente non mi è mai stato molto simpatico.  Nel 2011 è uscito il bellissimo libro di Silvia Ronchey che racconta, con rigore, la storia di questa grande donna, che oggi viene giustamente ricorda.

La vita, il pensiero e la tragica morte di Ipazia dovrebbe essere monito per tutti i fanatici.

Pugni papali

Friday, January 16th, 2015

Papa Francesco secondo me stavolta ha sbagliato. Sono molto in sintonia con quello che ha scritto Luca Sofri; certamente questa uscita non mutano il pensiero e ancor pi√Ļ l’insegnamento cristiano sulla non violenza e l’amore verso i nemici. Ha avuto un’uscita infelice e dal Papa ci si aspettano parole diverse.

Io per esempio sono ancora legato alle carezze di Papa Giovanni XXIII.

Religione e fondamentalismo

Saturday, January 10th, 2015

Luca Sofri in questo suo post prova a mettere nero su bianco qualche spunto di riflessione sui drammatici avvenimenti di questi giorni.

Mi ha colpito in particolare il punto dove si sostiene che in qualche modo le religioni (tutte) hanno delle responsabilità per gli atti compiuti in nome di una interpretazione fanatica del credo religioso.

Da credente ovviamente mi sento chiamato in causa e nonostante sia sempre stato borderline rispetto al Cristianesimo e alla Chiesa, vedi anche il nome del blog e sono forse uno dei pochi moncalvesi favorevole ai matrimoni gay, mi tormenta questa domanda: “Io credente, cosa ho fatto per limitare le possibili derive fondamentaliste del cristianesimo?”

Perché a dirla tutta, credo ancora che i nostri atteggiamenti, pensieri, modo di vivere, in una parola la nostra vita, contino ancora qualcosa come esempio per gli altri. Se condivido pensieri intolleranti, se interpreto in modo fanatico e fondamentalista la mia religione, prima o poi questi miei atteggiamenti li manifesto e li diffondo intorno a me e altri ne saranno contagiati. Così come è vero il contrario.

Se noi siamo i buoni dobbiamo anche dimostrarlo. E come credenti impegnarci per limitare il pi√Ļ possibile derive fondamentaliste della religione a cominciare da oggi, qui, subito, a Moncalvo come a Roma.

La teologia della liberazione sdoganata

Thursday, September 5th, 2013

Finalmente dopo anni di silenzio, espulsioni e condanne, in Vaticano hanno capito che la Teologia della Liberazione è da riscoprire e approfondire e non da condannare come estranea alla Chiesa.

Simone Weil

Saturday, August 24th, 2013

Anniversario Simone Weil

Simone Weil muore ad Ashford il 24 agosto 1943. Il suo pensiero però è ancora attuale e non cessa di interrogarci e interrogare il cristianesimo.

Non è questione di religione

Monday, April 15th, 2013

Leggo questa lettera di Matteo Renzi al giornale Repubblica sull’ipotesi di eleggere un Presidente della Repubblica “cattolico”.

Io Renzi l’ho votato alle primarie del PD e sarei dispostissimo a votarlo come candidato premier alle prossime elezioni e in questa lettera dice cose sacrosante e condivisibili. Poi la frase dove dice che chi ha incarichi di governo giura sulla Costituzione e non sul Vangelo secondo me andrebbe incorniciata e fatta scrivere enne volte a persone che spesso si dimenticano che rappresentano tutti i cittadini e non solo quelli del tuo “gruppo”.

Conversioni e abbandoni

Monday, March 25th, 2013

Leggo su LaStampa che Magdi Allam, giornalista e politico, convertitosi al cristianesimo e battezzato da Benedetto XVI, ha deciso di abbandonare la Chiesa.

Io non voglio pronunciarmi in modo netto sulla conversione di Magdi Allam al cristinesimo, n√© sul suo recente comunicato di abbandono della Chiesa, guarda caso proprio in concomitanza con l’elezione del nuovo papa. Certamente se le motivazioni che hanno spinto Magdi Allam prima alla conversione e ora all’abbandono sono solo dettate da “impressioni” e simpatia per come la Chiesa viene presentata dalle persone che di volta in volta ne influenzano l’immagine, allora forse √® necessario riflettere meglio su queste “conversioni”.

Credo che con papa Francesco i molti abituati all’immagine di una Chiesa forte e attenta pi√Ļ alla “politica e al potere” che non alla persone patiscano delusioni su delusioni e non mi meraviglierebbe che questa di Magdi Allam sia l’inizio di una serie di abbandoni.

Mons. Luigi Bettazzi, grande vescovo di Ivrea e partecipante al Concilio Vaticano II, quando venne a Moncalvo per una serata proprio sul Concilio Vaticano II raccont√≤ che tra i padri conciliari girava una storiella che pi√Ļ o meno faceva cos√¨: Su una barca ci sono il Card. Giuseppe Siri (spesso indicato come il pi√Ļ acerrimo avversario del concilio e leader dell’ala pi√Ļ conservatrice della Chiesa) e altri nomi di cardinali che adesso mi sfuggono. Arriva una tempeste e la barca si capovolge. Chi si salva? Si salva la Chiesa diceva Mons.Bettazzi ridendo.

Ecco, fatte le debite proporzioni, anche io ritengo che con l’elezione di papa Francesco e l’abbandono di Magdi Allam, chi si √® salvato √® la Chiesa. Ce ne fossero di papa Francesco!

Papa Francesco

Thursday, March 14th, 2013

Le speranze sono tante, le premesse buone.Nomen omen

Ancora sulla rinuncia di Benedetto XVI

Friday, February 15th, 2013

Vito Mancuso e la rinuncia di benedetto XVI: forse √® l’inizio di qualcosa di nuovo per la Chiesa

La rinuncia di Benedetto XVI

Monday, February 11th, 2013

Tra i molti commenti alla notizia della rinuncia di Benedetto XVI linko questo di Padre Antonio Spadaro che mi sembra apra prospettive interessanti di riflessione sul significato del gesto. Un gesto di speranza e di fiducia nel futuro.