Ritorno a casa dopo le vacanze

DSCN2320

Ieri siamo tornati a casa dopo una bella settimana di montagna. Per me il ritorno è sempre piacevole; ritrovo gli amici, la solita routine a cui sono ormai assuefatto e pertanto mi trasmette un certo senso di sicurezza, il lavoro da riprendere. Mai come stavolta però, io, Katia e Adele siamo tornati con la tristezza nel cuore. Non è solo questione di clima (i 26 gradi di Allesaz contro i 36 di Moncalvo certamente contano), ma è proprio un ritmo di vita, un modo di vivere, che rimpiangiamo. La montagna per me è anzitutto condivisione, comunità. Senza pensare agli esempi estremi come l’arrampicata alpinistica o la cordata dove le persone sono legate (fisicamente) tra di loro e ognuno dipende ed è di aiuto agli altri, già in una semplice passeggiata si sente quel clima di condivisione della fatica e si è subito pronti all’aiuto reciproco e all’incoraggiamento.

Questa volta poi il luogo scelto, la piccola frazione di Allesaz vicino a Brusson dove il Sig. Dufour ha ristrutturato delle baite, si è rivelato una vera isola di pace, tranquillità, spirito di montagna, come ne ho trovate poche. Poi la piacevole compagnia di Gabriele, Paola, Olivia e Mirta ha contribuito a rendere veramente difficile il ritorno a casa e lasciarsi.

Già oggi, dopo appena un giorno, Adele chiede quando torniamo e quando non vedi l’ora di ritornare e la nostalgia ti prende, è perchè il posto e le persone che hai conosciuto ormai ti sono entrate nel cuore.

Tags: , , ,

Comments are closed.