Ma la PA non doveva usare software open source anche nei test invalsi?

L’amico Piero ha scritto una mail all’INVALSI riguardo al famoso test. I file che i professori ricevono per la prova sono testati solo per excel e non con Libre Office, costrigendo i docenti ad acquistare (nella migliore delle ipotesi) software proprietari per essere sicuri di compilare/correggere il test correttamente.

La cosa divertente √® che con il famoso Decreto Sviluppo 2012, quello delle misure urgenti per l’Agenda Digitale e la trasparenza, le P.A. dovrebbero dotarsi, in primis, di strumenti open source e solo quando non √® possibile farne a meno, ricorrere a software proprietari.

Questo per dire quanto quelle stesse persone che predicano la cultura digitale in concreto poi facciano esattamente il contrario di quanto dicono.

Bene a fatto Piero a protestare e tanti altri docenti dovrebbero farlo.

 

Sharing is caring!

Tags: , , , , ,

Comments are closed.