Prove di linux firewall – parte terza

Dopo la prima e la seconda parte su come attivare un firewall sulla nostra distribuzione linux debian, ecco una terza parte dove si tratta l’argomento dei già citati attacchi DoS (denial of service) cioè quegli attacchi che non mirano ad impadronirsi di un server, semplicemente lo sommergono di richieste per fare in modo che esaurisca le risorse e quindi automaticamente si metta fuori servizio da solo.

Già nella seconda parte, sull’abilitazione del traffico icmp, erano state prese misure contro questo tipo di attacchi, adesso con una serie di comandi specifici di iptables andiamo proprio a monitorare se il server sta ricevendo “eccessive e sospette richieste” di connessione.

IPTABLES -N syn-flood
IPTABLES -A INPUT -i eth0 -p tcp –syn -j syn-flood
IPTABLES -A syn-flood -m limit –limit 1/s –limit-burst 4 -j RETURN
IPTABLES -A syn-flood -j DROP
IPTABLES -A INPUT -p tcp ! –syn -m state –state NEW -j DROP

Questi strani comandi, a prima vista incomprensibili, servono proprio a controllare che il server non stia ricevendo troppe richieste di connessioni (e quindi sia oggetto di attacco DoS). Esiste, nel protocollo tcp, un flag che si chiama appunto SYN e serve per indicare che l’host che ha inviato il pacchetto intende stabilire una nuova connessione. Controllando i pacchetti che arrivano sull’interfaccia di rete (eth0) verifico se hanno il SYN settato, se lo hanno li “immagazzino in una nuova catena” diversa da quelle di input, output, forward. Su questa nuova catena verifico che il flusso dati in arrivo non superi un certo limite (terzo comando iptables) nel qual caso lo scarto.Per sicurezza viene anche scartato tutto il traffico tcp in ingresso, sulle nuove connessioni, che non presenta il flag SYN settato (pacchetti tcp malformati).

Bene e anche questa è fatta. Ora non resta altro da fare che trasformare tutti questi bei comandi che abbiamo visto in queste 3 puntate, in uno script che si avvia quando si accende il server così che sempre il nostro firewall sia attivo.

Alla prossima puntata.

Sharing is caring!

Tags: , , ,

Comments are closed.