L’uomo religioso ai tempi di internet

Come ho già scritto piu volte, una parte della Chiesa Cattolica è da tempo attenta alle nuove tecnologie, a Internet e a come la rete sta cambiando il nostro modo di vivere e di relazionarci. Al recente Internet Governance Forum Italia 2011 è stato invitato per un intervento il fresco di nomina, direttore di Civiltà Cattolica, gesuita Padre Antonio Spadaro autore del blog Cyberteologia. Questo è il suo intervento, che ho riletto più volte, perchè fino ad ora non mi era mai imbattuto in post scritti da persone di chiesa così aperte e attente a quanto succede in rete e alla cultura digitale.

Ne consiglio ovviamente la lettura, ma vorrei comunque soffermami su tre punti critici per me significativi:

  • Il problema della gratuità e del dono: come si concilia la Gift Culture che è alla base di Internet, dei Social Network, del sapere condiviso, con una società basata essenzialmente sul rapporto lavoro-capitale-economia di mercato?
  • Come si concilia la visione orizzontale e collaborativa della rete con l’idea dell’Autorità e della Tradizione?
  • La ricerca di Dio (o se volete del significato della propria vita) è cambiata con Internet?

Domande difficili alle quali credo non solo la Chiesa sia chiamata a rispondere.

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.