Archive for December, 2013

Clipperz mette casa in Islanda

Sunday, December 29th, 2013

Cercate un password manager online che permetta anche di salvare documenti, appunti, altre cose riservate? Magari facile da usare e che non necessiti nessuna installazione? Accessibile ovunque e con qualsiasi dispositivo? Completamente anonimo e con i dati che non sono accessibili se non al legittimo proprietario?

Quello che cercate è Clipperz ed a svilupparlo sono stati due italiani: Giulio Solaroli e Marco Barulli. Ma come tutti gli italiani geniali non riconosciuti, non li proteggiamo abbastanza e non li valorizzaimo come dovremmo. La loro è una storia emblematica di come questo nostro paese si riempe la bocca di paroloni come agenda digitale e startup, poi i fatti dimostrano sempre il contrario.

 

La curiosità di leggere il Signore degli Anelli

Sunday, December 29th, 2013

il-signore-degli-anelli

L’altra sera con dei cugini di Katia parlavamo dei film che avrebbero visto nelle vacanze di Natale. Ovviamente mi hanno risposto Lo Hobbit e io di rimando gli ho chiesto se avevano visto i tre film del Signore degli Anelli. Certamente mi hanno risposto, li sappiamo a memoria.Dopo qualche scambio di battute sul film mi viene da fare la classica domanda: ma vi √® piaciuto di pi√Ļ il film o il libro? Mi hanno guardato come dire ma questo che cavolo sta dicendo?

Ho smesso di parlare. Per carità è un bene che Peter Jackson ci abbia fatto i film sui libri di Tolkien. Quello che mi sorprende è la mancanza di curiosità dei ragazzi per i libri dal quale sono tratti i film. Io sono arrivato a leggere Tolkien per caso, ne avevo sentito parlare bene dai miei amici e un bel giorno mi sono comprato il Signore degli Anelli: dopo averlo letto ho comprato tutto quello che Tolkien (e i suoi eredi) hanno pubblicato. Conoscere e capire un uomo che con la sola forza della fantasia e delle sue letture di libri medioevali ha costruito una grandiosa opera letteraria mai vista prima era una curiosità che mi divorava.

Ancora adesso a distanza di anni, periodicamente mi rileggo Il Signore degli Anelli e immancabilmente scopro particolari nuovi, chiavi di letture alle quali prima non avevo prestato attenzione. E i film di Jackson, per quanto belli, mai potranno eguagliare il libro e la possente fantasia che lo ha scaturito.

E come De Andrè anche io ho sempre preferito immaginare le cose che leggo.

“Oscura √® l’acqua di Kheled-z√†ram, e gelide le sorgive di Kibil-n√†la, ma splendidi erano i saloni dalle mille colonne, a Khazad-d√Ļm nei Tempi Remoti prima della caduta dei potenti re della roccia profonda”.

 

Links 14/12/2013

Sunday, December 15th, 2013

Raul Chiesa e la sicurezza del proprio accout mail

Astinnova

Un giardino da curare

Tuesday, December 10th, 2013

Tra le tante similitudini che si usano per spiegare i rapporti tra noi e la rete, questa di Mantellini √® una della migliori. Tutti noi dovremmo prenderci cura del nostro pezzetto di internet, curarlo, tenerlo pulito dallo spam, dagli insulti, da quelle idee “sporche” con cui spesso ci trastulliamo e fingiamo di condividere.

Prendersi cura della propria internet √® non lascirsi sopraffare dall’ormai imperante populismo, astenersi dal partecipare al gregge condotto dal pastore/padrone, pensare che non sempre la gente (quella con 3 g) √® nel giusto ed ha l’idea giusta del futuro.

Prendersi cura della propria internet √® continuare a fare distinguo, perch√® la realt√† non √® mai bianca o nera, √® continuare a pensare con la propria testa e non per slogan, √® ascoltare pi√Ļ idee e non fermarsi alla prima.

E’ provare a cambiare noi stessi insieme agli altri.

Nelson Mandela

Friday, December 6th, 2013

mandela

Un uomo che ha cambiato per sempre la storia (e tutti noi).

Qui l’articolo de Il Post

La Santa Barbara

Wednesday, December 4th, 2013

Anni fa lavoravo in una società che produceva intonaci e cartongesso. Aveva la cava in un paese vicino a Moncalvo e tutti gli anni il 4 dicembre ci si trovava tutti, operai e impiegati, nel piazzale della cava per la S.Messa in onore di Santa Barbara.

Sono passati parecchi anni da allora, ma il ricordo √® ancora ben vivo, e pi√Ļ passa il tempo, pi√Ļ aumenta la nostalgia. Certamente sto invecchiando.