Archive for January, 2009

Perdono e memoria

Wednesday, January 28th, 2009

Oggi papa Benedetto XVI ha detto quello che tutti si aspettavano; ha preso le distanze dalle aberranti dichiarazioni del vescovo dei “Levebvriani” Williamson (recentemente perdonato e riammesso nella chiesa) e ribadito piena solidarietà e amicizia ai nostri fratelli maggiori (ebrei).

Come cristiano comprendo il gesto paterno del papa e il suo volere togliere la scomunica, ma questo poteva essere fatto, ribadendo che quelle affermazioni (rilasciate prima del perdono) erano e sono aberranti e non condivisibili da nessun cristiano.

Sicuramente una brutta figura (quella del papa) che poteva essere evitata…

L’amicizia è …

Wednesday, January 28th, 2009

Questa, inviatami da un carissimo amico, mi limito a postarla:

Storiella sull’amicizia!

Una storia racconta di due amici che camminavano nel deserto.
In un momento del viaggio, i due cominciarono a discutere ed un amico diede uno schiaffo all’altro.
Questi, addolorato ma senza dire nulla, scrisse sulla sabbia: Il mio migliore amico oggi mi ha dato uno schiaffo.

Continuarono a camminare finché trovarono un’oasi, dove decisero di fare un bagno. L’amico che era stato schiaffeggiato rischiò di affogare, ma il suo migliore amico lo salvò. Dopo che si fu ripreso, scrisse su una pietra: Il mio migliore amico oggi mi ha salvato la vita.

L’amico che aveva dato lo schiaffo e aveva salvato la vita al suo migliore amico domandò: Quando ti ho ferito hai scritto nella sabbia e adesso lo fai su una pietra. Perché?

L’altro amico rispose: Quando qualcuno ci ferisce dobbiamo scriverlo sulla sabbia dove i venti del perdono possono cancellarlo, quando invece qualcuno fa qualcosa di buono per noi dobbiamo inciderlo nella pietra dove nessun vento possa cancellarlo.

Impara a scrivere le tue ferite sulla sabbia e ad incidere nella pietra le tue gioie!

Giornata della memoria

Tuesday, January 27th, 2009

Oggi sono 64 anni dal 27 gennaio 1945, data in cui l’esercito sovietico varcò da liberatore i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz. Oggi è anche la giornata della memoria, perché ricordando si eviti che la barbarie umana trovi ancora spazio nella storia.

Molte le iniziative per ricordare lo sterminio dei nostri fratelli maggiori (il popolo ebraico) e di tutti quanti persero la vita a causa della delirante ideologia del nazismo e della razza.

A volte mi soffermo a pensare cosa sarebbe stata l’Europa e il mondo se, per esempio, la cultura Yiddish non fosse stata quasi spazzata via dalla Shoah, e quali frutti avrebbe potuto darci a noi e al mondo intero. E’ meritorio il lavoro che Moni Ovadia persegue.

E come non ricordare che anche Moncalvo, che vantava la terza comunità ebraica del Piemonte dopo Torino e Casale Monferrato, è stata toccata da questa tragedia.

Stamattina a Moncalvo, per chi può, nel vicolo 27 gennaio (ex vicolo mercato, ex ghetto) ci sarà la toccante cerimonia dell’accensione delle candele in memoria delle vittime della Shoah. Grazie Deborah.

“Il sonno della memoria genera mostri. La ragione aiuta la memoria a rimanere sveglia”

Una serata da non dimenticare

Sunday, January 25th, 2009

Eccomi ancora qua, sto cercando di mandare giù una buona dose di bagna cauda innaffiata da  una bottiglia intera di dolcetto di Dogliani. Devo dire che che i post con un minimo di eccitazione alcolica mi vengono meglio di altri …

Nonostante tutto, sono contento di come è passata la serata, in particolare con mia mamma. Certo non posso dire che lei sia serena e su di morale, ma perlomeno ci siamo distratti ed è stato un po’ come quando ero più piccolo e ogni tanto organizzavamo serate come questa (io bevevo meno!!).

E’ probabile che ci saranno tempi duri, si dovrà lottare, si dovranno stringere i denti, ma in fondo ci sono abituato e mi sto rassegnano ad una vita così … Ed è anche perché conosco il dolore che amo così tanto le persone che mi sono vicino. Vorrei proteggerle, impedire che la sofferenza le tocchi, dare loro solo il meglio e il bello della vita e se proprio il dolore devono provare, che esso sia momentaneo e non lasci ricordi indelebili, ferite non cicatrizzate …

Amore è non dover mai dire mi dispiace, ma tante volte ho dovuto dire: Mi dispiace Amore…, mi dispiace ragazzi…., mi dispiace mamma….

“Oscura è l’acqua del Kheled-zĂ ram, e gelide le sorgive di Kibil-nĂ la …”

Chiesa e SocietĂ 

Sunday, January 25th, 2009

Tanto per rimanere in tema: oggi è l’anniversario dell’annuncio fatto da papa Giovanni XXIII (25 gennaio 1959) del Concilio Vaticano II. Per i tradizionalisti un giorno di lutto, per i progressisti una data da ricordare.

ChissĂ  cosa ne pensa Giovanni XXIII da lassĂą?

Va bene perdonare, ma non dimenticare!!

Saturday, January 24th, 2009

Oggi (ma in realtà il decreto è del 21 gennaio) papa Benedetto XVI ha revocato la scomunica hai quattro vescovi scismatici ordinati da Mons. Lefevbre nel 1988. In pratica questo vuole essere un gesto di riconciliazione e di perdono nei confronti della “Fraternità San Pio X” fondata dal famoso vescovo anti-conciliare e tradizionalista Mons. Lefevbre (morto nel 1991) e al contempo è un grande passo in avanti nella riammissione di questa comunità all’interno della Chiesa.

I quattro vescovi riammessi in Santa Madre Chiesa sono: Bernard Fellay (superiore dei lefebvriani della ‘FraternitĂ  di San Pio X), Alfonso de Gallareta, Tissier de Mallerais e Richard Williamson.

Ora, va bene che lo scisma è uno scandalo per credenti e non credenti, e che deve essere ricomposto con tutti gli sforzi possibili, ma non posso accettare che vengano passate sotto silenzio le aberranti dichiarazioni rilasciate da Mons. Williamson riguardanti la Shoah e i nostri fratelli maggiori (Ebrei).

Se nella Chiesa c’è posto per loro (come per i Francescani e per Taize) allora dico: “Ok, riabbracciamoci, perdoniamoci”

Ma per quanto mi riguarda continuerò a seguire quanto mi insegnano i secondi, i Mons. Bettazzi, i Don Tonino Bello, i Don Ciotti e molti altri ….

Italia, culla del diritto?, e il web

Saturday, January 24th, 2009

Leggo sempre con piacere gli interventi che il Dott. Guido Scorza (uno dei pochissimi avvocati italiani esperti di web) fa sia sul suo blog, sia in altre sedi.

Lui è uno dei pochi esperti di diritto, in un paese che forse non è più giusto definire culla del diritto, che si danna l’anima per stimolare i politici, il governo, insomma chi di dovere, perché non trascurino in modo così spudorato la grande rivoluzione del web 2.0.

In questo suo intervento ritorna ancora su facebook e sui discussi gruppi inneggianti a Cosa Nostra. Inoltre vorrei segnalare questo altro suo intervento sempre su facebook che riguarda la proprietĂ  intellettuale.

Che sia arrivato il momento anche su internet di “leggere attentamente le condizioni del contratto”?

Un altro giorno

Thursday, January 22nd, 2009

Oggi è stata una buona giornata. Ho avuto modo di distrarmi guardando alcuni blog tecnici che seguo regolarmente, oltre alle riviste di informatica che acquisto. Il pensare ai miei hobby mi ha aiutato a razionalizzare i pensieri e i sentimenti “balordi” che in questo periodo si affacciano nel mio cuore e nella mia mente; inoltre domani è venerdì e con l’impegno del gruppo giovani devo essere al 100% e non lasciarmi condizionare troppo dai miei problemi.

E buon ultimo (ma per me è primo) abbiamo deciso che sabato sera andiamo da mia mamma a mangiare la bagna cauda, perché come la fa lei, non la fa nessuno! E per non farci mancare nulla ho deciso che apro una bottiglia di Dolcetto di Dogliani Vigna del Pilone 2007 della cantina San Romano!!

Meno male che sia io, sia mia mamma, abbiamo già fatto tutti gli esami …

Friendfeed e gli aggregatori 2.0

Thursday, January 22nd, 2009

Da qualche tempo in internet sta facendo faville questo nuovo aggregatore di contenuti. In pratica si tratta di un servizio gratuito che permette di sapere tutti gli ultimi aggiornamenti fatti dai nostri amici su molti dei piĂą famosi social network (facebook, messenger, twitter, youtube, flickr), servizi di social bookmark (delicious), tutti i tipi di blog e molto altro ancora.

Insomma da una sola pagina si tiene sotto controllo tutte le attività web di amici, colleghi, conoscenti ecc. ma la cosa bella è che tutte queste informazioni possono anche essere commentate e condivise. Merita di darci un’occhiata, anche se per ora è solo in inglese: http://friendfeed.com/

In rete circolano opinioni contrastanti, per alcuni è solo una replica di google reader, per altri è qualche cosa in più.

Ecco un ottimo video dove viene spiegato il servizio.

http://www.ictv.it/file/vedi/799/friendfeed-aggregare-i-social-network/

Pessima giornata

Wednesday, January 21st, 2009

Oggi non è stata una buona giornata. In ufficio non andava bene niente, avevo un sonno terribile perché ero andato a dormire tardi e abbiamo avuto gli esiti degli esami di mia mamma.

Certo ero consapevole che prima o poi qualcosa sarebbe successo, ma che debba sempre lottare per non essere sopraffatto dal desiderio di lasciarmi andare inizia a pesarmi … e nonostante le belle notizie non mi aspetto un periodo particolarmente brillante …

“Tu tremi carcassa! Ma se sapessi dove sto per condurti, tremeresti ancora di più”