Il primo tweet del Papa

Se qui avevamo scherzato, adesso seriamente √® bene riflettere sulla portata dell’evento.

Capisco che l’iniziativa non l’ha certo presa il Papa, anche se viene riferito che sia affascinato da internet, ma che la Chiesa da qualche tempo a questa parte dedichi molta attenzione alla rete, a internet, ¬†alle nuove tecnologie e alle dinamiche sociali che ci ruotano intorno √® un dato di fatto inconfutabile. Basti pensare al successo dell’iniziativa “Bloggers in Vaticano”, o al seguito che in rete ha il sito del gesuita Padre Antonio Spadaro che non a caso si intitola cyberteologia.

Insomma, la Chiesa, per citare le parole di Mons. Celli, “deve stare dove ci sono le persone” e sembra proprio che la strada per incontrare le persone oggi passi anche per la rete.

Sharing is caring!

Tags: , , , ,

Comments are closed.