Archive for the ‘comunicati’ Category

Un libro di Umberto Lisiero sul giornalismo online

Tuesday, January 8th, 2013

librolisiero

Ricevo con sorpresa, e non nascondo la soddisfazione, la mail di Umberto Lisiero con il comunicato stampa sull’uscita del suo libro dal titolo News(paper) Revolution il prossimo 24 gennaio.

Il libro tratta l’argomento del giornalismo online al tempo dei social network e di come evolve l’informazione al tempo di internet; temi importanti che ci riguardano tutti.

Qui il link al blog di Umberto Lisiero con il post sul libro.

UPDATE del 09/01/2013

 

 

Il primo tablet di Microsoft

Tuesday, June 19th, 2012

Il Surface di Microsoft

(via IlPost)

Per chi suona la campana

Saturday, March 3rd, 2012

Il Gruppo Aido Moncalvo in collaborazione con la Sezione Aido Provincia di Alessandria e il CSVA Alessandria, organizza per domenica 4 marzo 2012 nel salone dell’Oratorio Parrocchiale in Moncalvo, piazza S.Francesco, un incontro di informazione e formazione sull’associazione, la donazione e il trapianto degli organi. Il programma dell’incontro è il seguente:

15.00 – Accoglienza e registrazione partecipanti
15.15  – Saluti  e Presentazione del Corso di Formazione Volontari
Maurizio Cornacchia – Presidente Gruppo Comunale Moncalvo
15.30 – L’A.I.D.O. e il ruolo dei volontari
Prof.ssa Graziella Giani, Presidente Sezione Provinciale di Alessandria
16.00 – Aspetti psicologici della donazione e del trapianto
Dott.ssa Franca Bo, Psicologa, Psicoterapeuta, Consulente A.I.D.O.
16.30 – Aspetti medico – scientifici del prelievo e del trapianto
Dr. Maurizio Fasano,  Presidente Gruppo Comunale Casale Monf.
17.00 – La progettazione possibile: buone prassi
Dott.ssa Claudia Repetto, Psicologa, Psicoterapeuta, Consulente A.I.D.O.
17.30 – Note informative di segreteria e tesseramento volontari
Dott.ssa Aisha Elbiar, Segretaria Operativa, Consulente A.I.D.O.
18.00– Chiusura del corso

Ecco, se domenica 4 marzo siete a Moncalvo e non sapete cosa fare, potrebbe essere una buona idea venire ad ascoltare. Per sentirsi meno isola e piĂą continente.

Nessun uomo è un isola, intero in se stesso.
Ogni uomo è un pezzo del continente, una parte della terra.
Se una zolla viene portata dall’onda del mare, l’Europa ne è diminuita, come se un promontorio fosse stato al suo posto, o una magione amica, o la tua stessa casa.
Ogni morte d’uomo mi diminuisce, perchè io partecipo dell’umanitĂ .
E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana: Essa suona per te.
(John Donne)

Giornata Aido 2011

Saturday, October 8th, 2011

Il gruppo Aido di Moncalvo dĂ  il suo contributo.

  • Piazza Garibaldi sabato 8 ottobre tutto il giorno
  • Piazza San Francesco domenica 9 ottobre

Rivoluzione chromebook?

Thursday, May 12th, 2011

Google ha presentato i primi portatili con Chrome OS il (rivoluzionario?) sistema operativo sviluppato a partire da Google Chrome e che dovrebbe secondo google segnare l’inizio dei laptop con S.O. e dati non nel pc ma solo nella nuvola (cloud), perennemente connessi alla rete.

Qui è possibile leggere una prima recensione de Il Post con i primi commenti a caldo. Io ho qualche dubbio sulla rivoluzione portata dal cosidetto cloud computing e ad oggi l’obiezione che trovo piĂą forte su questa tecnologia sta proprio nel mancato controllo dei propri dati, non piĂą presenti nel pc ma appunto sparsi nella nuvola, cioè nei server di google.

Ovviamente i chromebook criptano tutti i dati e la connessione e questo è certamente una buona cosa; ma pensiamo davvero che sia possibile utilizzare solo le google app? E Office? E chi utilizza programmi di fotoritocco? Allora se utilizzo il pc solo per navigare, social network, blog, chat, facebook, mi compro un tablet che è ancora più userfrendly. Vedremo cosa succederà il 15 giugno, data della commercializzazione ufficiale.

La scuola e il wi-fi

Wednesday, May 11th, 2011

Il ministro Brunetta ha promesso entro breve tempo che tutte le scuole saranno dotate di rete wi-fi collegata a internet. Ormai sono abituato a proclami del governo (qualunque esso sia) su internet e le nuove tecnologie, ma spero davvero che stavolta qualcosa si muova perchè in questo povero paese tecnologicamente già ai margini solo una politica di investimento sulla scuola può dare alle nuove generazioni la possibilità di colmare il divario.

Pensiamo solo a cosa sarebbero capaci di fare con una infrastruttura di rete decente, quelle (poche) realtà scolastiche, spesso promosse dalla passione di un solo insegnante, dove internet e le nuove teconogie sono utilizzate. Meglio ancora come propone Mantellini su Il Post, ci vorrebbe una alleanza, un progetto unico tra operatori Tlc, aziende tecnologiche (Dell, Hp, Cisco, Microsoft) e scuola per un intervento veramente strutturale, che guarda al futuro. Io per la verità ci aggiungerei il coinvolgimento delle comunità Open Source, perchè ritengo che le istituzione pubbliche come la scuola dovrebbero promuovere la cultura del software libero.

Bloggers in Vaticano: come è andata a finire

Wednesday, May 4th, 2011

Si è concluso il primo incontro di bloggers promosso dalla Santa Sede. Ho cercato di seguire l’evento su internet andando a leggere alcune impressioni di partecipanti all’evento.

Dico subito la mia personalissima opinione: sono molto contento dell’iniziativa perchè indice, nel bene e nel male, dell’attenzione della Chiesa alla rete, ai social media e a tutto quanto ci ruota intorno. Se posso permettermi una osservazione che mi ha suggerito un commento di Simone Seregni al post di Gilioli  sull’evento, mi viene da pensare che i tempi della Chiesa non sono quelli della rete; la rete cambia molto velocemente e la pur lodevole iniziativa intrapresa, prima di arrivare a quell’ascolto, al confronto, al dialogo, all’apertura e contaminazione da molti auspicata, rischia di essere sempre costretta ad inseguire i cambiamenti e non ad esserne coprotagonista.

“I blog sono persone e alla Chiesa interessa incontrare le persone” e “Abbiamo bisogno di dialogo tra la fede e le culture emergenti” pronunciate rispettivamente da Mons. Claudio Maria Celli e P.Antonio Spadaro sembrano indicare che davvero si cerca il dialogo, l’incontro, l’ascolto, degli altri soggetti della rete e non si vede internet solo come un semplice mezzo di evangelizzazione piĂą moderno della tv o dei giornali. Questo blog nel suo piccolo cercherĂ  di dare il suo contributo.

Comunque per chi fosse interessato ad approfondire ecco i link al blog di P.Antonio Spadaro (uno degli organizzatori dell’incontro) e il link al post di Alessandro Gilioli che ha commentato l’evento avendovi partecipato dal suo punto di vista laico.

 

Aggiornamento blog

Monday, April 18th, 2011

Questa notte avevo qualche minuto libero e ho finalmente importato sul blog i vecchi post scritti sull’ ex Windows Live Spaces. Le categorie e le tag non sono proprio-proprio corrette ma almento i vecchi post si leggono.

Per chi fosse in vena di nostalgie e volesse ricordare come ero/eravamo la sezione Archivies è a vostra disposizione.

Simoneweil litiga con WordPress

Wednesday, April 13th, 2011

Da alcuni giorni, nei rimasugli di tempo, sono impegnato nell’aggiornamento per migliorare la sicurezza del blog. Mi sono accorto oggi che praticamente solo la homepage era visibile, mentre qualsiasi altra pagina o post del blog risultava inesistente e il server restituiva il famigerato http error 404. Tutta colpa del non corretto settaggio del file .htaccess.

Adesso il problema dovrebbe essere risolto. Portate pazienza.

Bloggers in Vaticano

Friday, April 8th, 2011

Dopo il canale su Youtube, il Vaticano continua il percorso di attenzione verso le nuove forme di informazione e socializzazione nate dalla rete, proponendo il 2 maggio un incontro tra bloggers (con la esse in fondo come scrive la Santa Sede) che ha come obiettivo, cito testualmente:

 “..quello di permettere un dialogo tra bloggers e rappresentanti della Chiesa, per condividere le esperienze di coloro che sono attivi in questo campo e per meglio capire le esigenze di tale comunitĂ . L’incontro servirĂ  anche a presentare alcune delle iniziative che la Chiesa sta attivando per il mondo dei nuovi media, sia a Roma, sia a livello locale.”

Posti limitati a 150,  per partecipare occorre inviare una mail a: blogmeet@pccs.it.