Il papa e la guerra in Iraq

Durante il rientro dal viaggio in Corea, Papa Francesco rispondendo ad una domanda sulla situazione in Iraq ha sottolineato che è giusto fermare l’aggressione ma non bombardare.

Io non so più chi siano i buoni in Iraq, certamente non ISIS. Ed è obbligo morale fermare chi aggredisce innocenti costringendoli a convertirsi o morire. Le speranze suscitate dalle varie primavere arabe sono andate tutte deluse, anzi sembra che i fanatici e gli estremisti siano usciti rafforzati. Ci vorrà ancora parecchio tempo per la democrazia in medio oriente. Ma nel frattempo cosa facciamo? Come fermiamo il vile aggressore?

Sharing is caring!

Tags: , , , ,

Comments are closed.