Links 03/06/2016

June 3rd, 2016

L’app per decidere l’orario di consegna dei pacchi

Il CantaInsieme Letterario 2016

May 25th, 2016

Come tutti gli anni, l’amico Pietro con i ragazzi delle Scuole di¬†Moncalvo propone lo spettacolo musicale di fine anno.

Questa volta, oltre alla musica, c’√® anche la lettura…

image

L’appuntamento √® per venerd√¨ 27 maggio 2016 alle ore 21:15 presso la Chiesa di San Francesco a Moncalvo. Una buona occasione per festeggiare insieme ai ragazzi e valorizzare l’impegno di insegnanti che ci mettono davvero l’anima.

E ovviamente un grande “bravo!!” a Pietro per la nomina a “esperto interno progettista lan/wlan” che ha ottenuto in merito alla realizzazione della nuova rete intranet/internet per le Scuole di¬†Moncalvo.

Links 16/05/2016

May 16th, 2016

Finalmente Italia pi√Ļ civile

 

Internet a Moncalvo: a che punto siamo? Seconda puntata

May 12th, 2016

Riprendo il discorso di questo post, aggiungendo, per così dire argomenti al pessimismo.

Carlo Farotto e la Winer, sono i vincitori di un importante premio sulle migliori start up innovative del Piemonte. Carlo √® un amico, oltre che un moncalvese docg, anche se ormai vive altrove. Carlo ed altri soci, hanno fondato la Winer, societ√† specializzata nella progettazione e costruzione di macchine enologiche, che per√≤ hanno una particolarit√†: grazie alla famosa internet of things √® possibile controllarle attraverso internet. Insomma una azienda innovativa, qualcuno direbbe 2.0, e che fa innovazione su un prodotto che √® la punta di diamante del nostro territorio: il vino. Mi sarei aspettato¬†da parte di Moncalvo, almeno una qualche forma di “pubblico riconoscimento”, o un invito o qualunque altra cosa per Carlo. Nulla. Ho scritto di Carlo sul blog e anche parlato della cosa a persone che a Moncalvo “contano”. La risposta √® stata: ah s√¨? Non lo sapevo; con fine dell’interesse e cambio di argomento.

 

Internet e Moncalvo: a che punto siamo?

May 9th, 2016

E’ passato del tempo da questo post sulla situazione dei siti internet moncalvesi. A distanza di due anni a che punto siamo?

Non so i miei 5 lettori, ma ad oggi ho conferma del mio pessimismo. La lista MoncalvoViva, nel frattempo trasformatasi nell’ennesima associazione moncalvesi, e per inciso mai capir√≤ la mania dei miei concittadini di fondare associazioni una dietro l’altra, √®¬†sempre meno “presente” in rete. Io me lo ricordo ancora il loro programma: Internet mezzo privilegiato di dialogo con i cittadini, porteremo il consiglio comunale in streaming e via di questo passo. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: sito web cimiteriale e contenuti zero. Ma c’√® la pagina Facebook qualcuno potrebbe dire. A parte la mia polemica che FB non √® internet, anche se ad alcuni piace pensarlo, anche l√¨ non √® diverso.

E la lista ProgettoMoncalvo? I vincenti? Per cominciare il sito non √® mai stato attivo, la pagina Facebook non c’√® pi√Ļ. Si mi obietterete, ma loro adesso governano, quindi gestiscono i siti web ufficiali del Comune. Vogliamo parlare del sito web del Comune? O della due, dicasi due, pagine Facebook su Moncalvo? O del sito della Fiera del Tartufo, con rimandi a pagine Facebook inesistenti e account Twitter fermi a due (due!!) twit del 2013? Anche il loro programma prometteva attenzione alla rete, alle nuove tecnologie e via dicendo. Risultato? L’ennesimo, a mio avviso inutile, sito vetrina su Moncalvo, sponsorizzato dal Comune ma registrato e gestito da un privato.

Una sconfitta, una ignoranza della rete, della cultura digitale, manifestata quasi con compiacimento. Ma temo che questo atteggiamento non sia solo dei miei concittadini moncalvesi, ma sia comune a tutto il territorio. Un Monferrato dove le persone che utilizzano la rete sono prevalentemente su FB, quindi con conoscenza limitata della “cultura della rete”. Le PA scarsamente informatizzate e con pochissimi servizi in internet per i cittadini. Siti web ancora con una visione limitata alla presenza in rete o poco pi√Ļ, senza coinvolgimento del frequentatore e ancor meno e-commerce. I pochi innovatori, penso all’amico Carlo di Winer, visti come eccentrici.

Un digital divide culturale profondo e che richiederebbe un impegno costante, a cominciare dalle scuole, dai ragazzi e poi agli adulti. Un progetto sul lungo periodo, dove le istituzioni ci metto del loro, ma anche le persone a fare la loro parte.

Appunto un sogno….

Links 27/04/2016

April 27th, 2016

Vecchi riferimenti culturali 

La prima trimestrale negativa di Apple

 

Casaleggio e il Movimento 5 Stelle

April 17th, 2016

Gianroberto Casaleggio √® stato certamente una personalit√† in Italia, in politica e nella modesta internet italiana. Massimo Mantellini ha scritto un post sulla scomparsa di Casaleggio tratteggiando un ritratto del personaggio non con le solite tinte adulatorie di circostanza, ma mettendone in luce le contraddizioni, i chiaroscuri, la visione “della rivoluzione digitale” come panacea di tutti i problemi italiani. L’idea¬†di internet, della democrazia digitale, che Casaleggio aveva, ¬†secondo Mantellini era gi√† vecchia e poteva attecchire solo in un paese arretrato digitalmente come l’Italia.

A mio modesto parere questo post spiega molto meglio di mille analisi sociologiche quello che è stato Casaleggio e il Movimento da lui fondato insieme a Grillo.

Io non credo che internet sia la soluzione di tutti i problemi dell’Italia, √® certamente una grande opportunit√† di cambiamento, una leva che pu√≤ e deve essere usata per modernizzare il paese, ma non sar√† la rete a salvarci.

Links 10/04/2016

April 10th, 2016

La banda larga che ancora non c’√®

WhatsApp è finalmente cifrato end ti end

Aggiornamenti 1

March 31st, 2016

Settimane difficili queste. Lavoro convulso con mille cose da fare, scadenze da rispettare e progetti da far partire.

In questi giorni in ufficio √® accaduto un fatto che, ancora una volta, mi ha colpito: la malvagit√† delle persone. A questa credo che non ci far√≤ mai l’abitudine, n√© credo riuscir√≤ mai a capire certa gente.

Fortuna che domenica si sposa il mio caro amico Giampy. Cede anche lui, buon ultimo, ed entra tra i pi√Ļ. Ci conosciamo da quando eravamo bambini e ne potremmo raccontare di cose fatte insieme! Tanti auguri di cuore Giampy!!

Tuffo nel passato

March 20th, 2016

Sabato pomeriggio ho accompagnato Adele in oratorio alle prove del piccolo spettacolo che stanno organizzando per i genitori dei bambini.

Mi hanno invitato a partecipare allo spettacolo, insieme a Katia, dandomi una piccola parte ed ho accettato volentieri.

Mi sembrava di essere ritornato a casa dopo tanto tempo, perch√© l’animazione √® qualcosa che una si porta sempre nel cuore. √ą un talento che o lo possiedi e allora √® per sempre oppure niente.

L’animazione, quella vera con la A maiuscola, ti porta a viverla anche nella tua quotidianit√†, ad essere sempre dalla parte dei giovani, dei ragazzi. A vedere il mondo dal loro punto di vista, che √® quello del futuro.

Certo, ogni cosa alla sua stagione, e pertanto sono consapevole che probabilmente ormai non c’√® spazio per me nell’oratorio di Moncalvo. E il tuffo nel passato, per quanto bello, √® stato doloroso e mi ha fatto capire, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che quella stagione della mia vita √® definitivamente chiusa.